La verità di un amore: Robin e Barney

Come deve essere un amore? Per alcuni l’amore è spassionato, incondizionato, per altri pieno di vincoli. Per la maggior parte delle persone deve far stare bene, per alcuni non è amore se non è struggente e se non fa male. Si può dire che generalmente quando parliamo di innamoramento vero e proprio siamo portati a cercare persone che stiano con noi, che ci vogliano, che non vogliano rinunciare o lasciare andare.
E’ per questo che serie tv, film, libri, poesie ci propongono storie (facili o difficili) per le quali perdiamo la testa, storie ideali che vorremmo succedessero a noi.

 

A cura di Silvia Genovese.

 

Ma quanti di voi si siano innamorati davvero, quanti abbiano avuto storie importanti sanno che l’amore non è quasi mai quello che ci si aspetta.
Eppure continuiamo a fidarci di quello che vediamo.
La vertià è che le storie “vere” ci sono, bisogna aprire gli occhi e scorgerle in mezzo a tutte le altre, un po’ come si fa con le persone che saranno per noi importanti.
La storia di cui voglio parlarvi oggi, a due giorni dal 14 febbraio, il giorno “più romantico dell’anno”, è una di quelle di cui la maggior parte di voi magari nemmeno si ricorda, probabilmente non quella che viene citata quando si pensa alla propria “coppia preferita” delle serie.
Eppure, a pochi dei lettori sfuggirà il titolo di quest’ultima, fra le migliori e più famose sit-com mai esistite: How I met your mother.

Questa è in effetti centrata sull’amore e sulle molteplici storie del protagonista, Ted. E’ così che le prime coppie che ci vengono in mente sono sempre le solite: Lily e Marshall per primi, Ted e Robin a seguire, e poi tutte le altre storie che ci vengono raccontate nel corso delle nove stagioni.
Ma quanti di voi, come me, abbiano amato questa serie ricordano perfettamente e con, probabilmente, un briciolo di malinconia un’altra storia: quella di Barney e Robin.
Barney, donnaiolo professionista, è fra i personaggi principali quello che più si discosta dal concetto di “amore romantico”. Per lui amore, matrimonio, figli e famiglia non significano nulla. Non ha interesse nell’innamorarsi, e si tiene alla larga dalle relazioni serie. L’unica attrazione possibile è quella “erotica” nel senso letterale del termine.

 

Hey, io non riesco proprio a ricordarmi chi sei! Ho passato gli ultimi due giorni cercando di ricordare tutte le ragazze con cui sono andato a letto e le cose orribili che gli ho fatto, e ti assicuro che ne ho fatte molte di cose orribili! Figurati che sono quasi certo di aver venduto una donna una volta, non capivo la lingua del posto ma ho stretto la mano a un tizio, io mi sono preso la Mercedes e lui la ragazza. Io sono uno che ha un album di foto di tutte le ragazze con cui è stato, ma non avrei mai pensato di andare a letto con una ragazza e poi non ricordarmela più, quindi, dal profondo del mio cuore, qualunque cosa io ti abbia fatto, ti chiedo di perdonarmi!

 

Robin è invece una ragazza forte, ha avuto storie serie e si è innamorata, ma ha deciso di mettere la sua carriera davanti all’amore, al costruirsi una famiglia e al concetto di relazione più tipico di Ted o di Lily e Marshall.

 

 

Più propensi alle relazioni occasionali, è proprio da una di queste che fra loro due nasce qualcosa. E non è solo attrazione fisica, non è “casuale”.
Pur da questi presupposti, che nemmeno il più speranzoso degli spettatori considererebbe “favorevoli”, nasce una storia d’amore. Una di quelle vere.

Mi piace pensare alla nascita di questa storia come ad un’affinità elettiva, nel suo pieno significato: Barney e Robin, che fino a questo momento nella serie non avevano mai avuto più di tanto a che fare l’uno con l’altro, si scoprono, pur non volendo e tenendolo nascosto, si scelgono, e l’attrazione è totale, folgorante.
Cosa è più amore della scoperta dell’altro? Da questo momento le loro storie sono inevitabilmente legate, in modo evidente quando si mettono insieme, ma in modo silenzioso dal momento in cui la loro storia finisce in poi.
Come possono due persone così estranee al sentimento che provano l’uno per l’altra dimenticarsene, fare finta di nulla? Come non ripensarci, una volta tornati alle vecchie abitudini?

 

Robin: “Barney, che ci fai qui?”
Barney: “Faccio una cosa che evidentemente non sei in grado di fare da sola. Mi dispiace, ma tu e Robin avete chiuso!”
Nick: “Cosa? Robin, che sta succedendo?”
Robin: “Guarda, so cosa stai facendo, ma smettila!”
Barney: “Robin non vuole ferire i tuoi sentimenti perché sei un bravo ragazzo, ma pensa che tu sia stupido e ti odia. Non c’è di che.”
Robin: “Piantala”
Barney: “Io la amo, Nick!”
Robin: “Aspetta, lui non mi ama, lo dice solo per…”
Barney: “Io amo tutto di lei, e non sono un ragazzo che lo dice facilmente, sono uno che ha finto di provare amore per tutta la vita. Pensavo che l’amore fosse qualcosa che gli idioti pensavano di provare, ma quello che sento per questa donna è così forte non potrei cancellarlo, e ci sono state volte in cui avrei voluto farlo. E’ stato faticoso, umiliante e doloroso, a volte, ma non posso smettere di amarla così non posso smettere di respirare. Io sono disperatamente, irrimediabilmente innamorato di lei. Più di quanto lei pensi.”

 

Barney è l’uomo peggiore con cui iniziare una storia d’amore, eppure Robin rimarrà sempre male per la loro rottura.
E Robin per Barney è solo una delle tante donne che può avere, ma lui continuerà a pensare a lei nei suoi momenti di silenzio.
I due continueranno a cercarsi, ancora e ancora, sempre nei momenti sbagliati, sempre quando non è possibile. La loro è una storia di coincidenze e tempi sbagliati, di incertezze, di ricadute negli errori passati.

 

 

Ma la loro storia ci ricorda che a volte storie così rare che sembrano perfette non possono comunque andare bene. Non c’è il senso della rivalsa quando i due finalmente si ritrovano. Essi provano a cambiare per stare insieme, provano a conciliarsi, provano a modificare la propria natura per rimanere insieme ancora un po’.
Così la domanda che viene da porsi è: si può veramente mutare per un altro?
Senza entrare in spoiler inutili, basti dire che How I met your mother riesce in un ritratto preciso e a tratti malinconico di una realzione disincantata, reale. La storia di Barney e Robin si può sfiorare e assaporare come vera.
Essi danno l’un l’altro tutto l’amore di cui sono capaci, si snaturano, si consumano, per portare avanti una storia che desiderano con tutto il loro cuore, ma che forse non possono avere.
E’ così che tutto il loro amore viene consumato, e forse anche loro due un po’ scompaiono, perdono qualcosa di se stessi.
C’è una via d’uscita possibile quando si è divisi fra quello che si è e quello che si vuole?
Barney e Robin diventano così l’emblema di questo eterno dilemma, il paradosso delle anime troppo affini e per sempre legate, ma così diverse da bruciarsi a vicenda.

 

Rating: 4.7/5. From 9 votes.
Please wait...

Un pensiero riguardo “La verità di un amore: Robin e Barney

  • 16 febbraio 2018 in 11:14
    Permalink

    Che bell’approfondimento hai fatto, toccando diversi argomenti. Il film non lo conosco……

    Rating: 4.0/5. From 1 vote.
    Please wait...
    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: