Intervista a I Misteri del Sonno

I Misteri del Sonno sono una band pugliese, precisamente Leccese, sotto etichetta discografica “La Rivolta Records”, composta da: 
Carlo Adamo (voce e chitarra);
Dario Ancona (chitarra);
Carlo Cazzato (basso);
Ilario Surano (batteria).
 
 Il loro album “IL NOME DELL’ALBUM È I MISTERI DEL SONNO” è disponibile dal 29 aprile!
https://imisteridelsonno.bandcamp.com/                                                               


A cura di Vanessa Putignano


Il nome è molto curioso! Da dove deriva?

Dopo 5 anni inventiamo svariate storie per rispondere a questa domanda, ma stavolta ti diremo la verità: i primi brani sono stati realizzati di getto in due notti di lavoro in studio di registrazione – abbiamo prenotato all’ultimo e di giorno era occupato… Tre giornate senza sonno hanno fatto il resto!

A chi vi ispirate nella vostra musica?

Per la nostra musica ci ispiriamo in parte agli artisti che più hanno segnato la nostra crescita con i loro lavori, che sono perlopiù inglesi o americani: di getto potremmo citare David Bowie, Beatles, Cure, Blur e Nirvana fra i tanti, con un occhio sempre rivolto alle produzioni contemporanee. Queste passioni convivono, però, con il gusto per un certo tipo di composizione italiana, Lucio Battisti e Lucio Dalla su tutti.

Chi vi ha aiutati nella realizzazione del vostro album?

Sicuramente tutti gli amici della Rivolta Records, in primis il produttore Paolo Del Vitto ed il nostro tecnico Alex Fazzi.


Qual è il brano a cui siete più affezionati?

In questo momento ci sentiamo molto legati ai nuovi brani a cui stiamo lavorando… Parlando invece dell’ultimo album, di certo “Resto in Casa” è quello che continuiamo a proporre con più entusiasmo!

“Il nome dell’album è I Misteri del Sonno”, è anticipato dal singolo “Resto in Casa” e seguito da una lunga tournée che vi porta anche in Argentina, vi va di raccontarmi qualche anneddoto argentino?

Basta riguardare il videoclip di “Tu Non Vuoi Morire” ( https://youtu.be/Iu_KZ25d5TE) per avere un’idea chiara di quello che abbiamo vissuto in Argentina: un turbinio di esperienze emozionanti concentrate in quindici giorni. Uno dei momenti più vivi nella nostra memoria è la visita a un centro per l’istruzione dei bambini dai quartieri più disagiati di Rosario, dove siamo stati accolti con tantissimo calore e abbiamo cantato insieme alcune delle nostre canzoni.

Se vi chiedessi di fare un ringraziamento pubblicamente a qualcuno, chi ringraziereste? 

I nostri ringraziamenti vanno a tutti quelli che ci hanno ispirato, sostenuto e aiutato in questi anni di musica: i già citati Paolo del Vitto con tutti gli amici delle band de La Rivolta Records, Pierò Pelù che ci ha dato una spinta iniziale diffondendo i nostri primi brani, Marco Ancona (ex Fonokit, Bludinvidia) e Giuliano Sangiorgi che ci hanno spesso indirizzato e consigliato, Giuseppe Gioia di XO la Factory per il lavoro che svolge per noi, Giuseppe Lioi dall’Argentina che ci ha creduto così tanto da riuscire a portarci nel suo paese… E tante scuse a chi stiamo dimenticando, ma sa di essere nei nostri pensieri!

Aprire  concerti a band come ad esempio  Skunk Anansie, Stef Burns, The Zen Circus, Afterhours, Lo Stato Sociale, Fast Animals and Slow Kids e Dellera, cosa vi ha lasciato?

Aprire eventi così grandi e affiancare artisti importanti è essenziale per imparare e migliorare il rapporto con il pubblico innanzitutto, oltre che con lo staff che sta dietro questi eventi e che è costituito da figure diverse rispetto a quelle con cui si ha a che fare nei concerti più piccoli; aiuta inoltre a controllare l’emozione sul palco e a restare concentrati sulla musica.

Salutate i nostri lettori!
Un saluto a tutti i lettori di “Tra il Cuore e la Mente”, continuate a seguirci perché ci sono molte novità in arrivo!


Potere seguire I Misteri del Sonno qui:
Youtube
Facebook
Instagram

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: